Cis Calabria. La senatrice Abate invita il sottosegretario Nesci a visitare la Sibaritide

La Senatrice Abate invita la Sottosegretaria al Ministero del Sud Dalila Nesci a visitare la Sibaritide e ad avere degli incontri istituzionali con i Sindaci del territorio nell’ambito della definizione degli interventi del Cis Calabria.

ROMA – In questi giorni si discute molto in merito agli incontri tenuti dalla Sottosegretaria Nesci con i Sindaci di alcune zone della Calabria per illustrare il Contratto Istituzionale di Sviluppo che, se dovesse andare in porto, sarebbe una straordinaria occasione per valorizzare al meglio l’intera Regione.

Nei giorni scorsi avevo incontrato la Sottosegretaria per il Sud e la Coesione territoriale Dalila Nesci per riprendere quei discorsi sui Cis – Contratti istituzionali di sviluppo già avviati con l’ex Ministro del Governo Conte 1, Barbara Lezzi, per capire come e dove destinare al meglio i fondi per la Sibaritide e l’area jonica cosentina. Un dialogo poi interrotto a causa della crisi di Governo ma che ora stiamo riprendendo con la nuova Sottosegretaria visto che i tempi sembrano essere finalmente maturi.

Rosa Silvana Abate

Per questo motivo auspico che nei prossimi giorni la Sottosegretaria Nesci possa visitare la Sibaritide e incontrare tutti i Sindaci del Basso e dell’Alto Jonio per lavorare in sinergia con i primi cittadini sia sulle varie fasi da rispettare per l’invio finale delle proposte e sia per approfondire ogni aspetto e rispondere alle loro domande. L’obiettivo è, soprattutto, quello di definire e attuare numerosi progetti utili per lo sviluppo di tutto il territorio. La Sibaritide e la fascia jonica cosentina in generale, sono ricche di risorse da valorizzare e lo si può fare sfruttando al meglio le risorse e gli strumenti messi a disposizione col Contratto Istituzionale di Sviluppo.

Una parte dei fondi, ad esempio, potrebbe essere destinata alle arterie di collegamento tra le aree interne e la costa (come ad esempio la strada che da Corigliano-Rossano conduce a Piana di Caruso e introduce nell’altopiano della Sila): finanziare progetti di questo tipo significherebbe, allo stesso tempo, valorizzare sia le aree costiere che quelle interne. Su questo tema sto lavorando sin dall’inizio del mio mandato: parliamo di un problema che coinvolge circa 1.100 comuni in tutta Italia e, in particolare, al Sud e credo che, ora, si debba fare finalmente qualcosa passando dalle parole ai fatti. Lo stesso articolo 1 del Pnrr, al punto 12, prevede proprio una Strategia Nazionale Aree Interne – Miglioramento dell’accessibilità e della sicurezza delle strade. I fondi, quindi, ci sono e anche il Cis rappresenta un’occasione che non deve essere sprecata in nessun modo.

 

Senatrice Rosa Silvana Abate

Gruppo Misto

Capogruppo Commissione “Questioni regionali”

Capogruppo Commissione “Agricoltura”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *