CASTROVILLARI. TRIBUNALE: AUTO SENZA CARBURANTE



tribunale di castrovillari

Domani è previsto l’arrivo del ministro della giustizia Andrea Orlando: alle 9 sarà a Vibo, alle 15 a Castrovillari, per poi recarsi a Lamezia mercoledi. Un sopralluogo seguito da una conferenza stampa con i giornilisti al fine di illustrare gli esiti. Ma l’incontro con i giornalisti è previsto solo a Vibo e Lamezia. Nel Pollino si preferisce glissare. I probemi intanto non mancano nel super presidio della Sibaritide e del Pollino. Nelle ultime ore è stato rinviato al 2016 l’esame di accertamento per l’interdizione giudiziale di un soggetto sottoposto a infermità mentale. Il Tribunale a causa della indisponibilità dei mezzi nel parco auto si è visto costretto a posticipare tale adempimento. E, secondo quanto emerge da fonti accreditate, il problema sarebbe l’assenza di carburante. Un dato che conferma la precarietà del sistema “giustizia” nonostante le decantate attestazioni di efficientismo. Su questo versante il malcontento è diffuso: in molti casi l’utenza, pur di accedere al rilascio di un documento, è costretta a recarsi autonomamente presso l’agenzia delle entrate al fine di ritirare gli avvenuti pagamenti per poi procedere al deposito in Cancelleria. Atto questo di competenza del personale in quota all’amministrazione giudiziaria. Arriva il guardasigilli e c’è di decide di rinfrescare la memoria a chi ne avesse bisogno. Lo fa l’avvocato Luigi Pirillo, già presidente del consiglio comunale di Rossano il quale ricorda i motivi per cui il tribunale di Rossano non doveva essere chiuso… CONTINUA SUL GARANTISTA – EDIZIONE ODIERNA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.