Cassano. Riunione commissione per bonus famiglie

Convocata dal presidente, Marco Guidi, la III^ Commissione Consiliare “Per gli affari sociali, culturali e per il turismo, sport e tempo libero”, allargata alle principali associazioni che operano in campo socio-assistenziale sul territorio comunale e alle rappresentanze sindacali, si è riunita nel salone di rappresentanza del Palazzo di Città di Cassano per discutere e determinarsi sulla recente Ordinanza del Capo della Protezione Civile che ha assegnato al Comune di Cassano un contributo di circa €. 184.000 per misure di solidarietà alimentare (acquisto di buoni spesa per generi alimentari o acquisto diretto di generi alimentari o prodotti di prima necessità) da destinare ai nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica del COVID-19 e tra quelli in stato di bisogno per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali. La riunione dell’organismo, che ha funzione consultiva, nei giorni scorsi era stata richiesta dai gruppi consiliari di opposizione. L’iniziativa istituzionale, è stata finalizzata, a fare il punto della particolare situazione di emergenza che si sta vivendo a livello globale, con particolare riferimento alla situazione locale, dove il disagio sociale si manifesta quotidianamente sempre con maggiore vigore, nonché per raccogliere suggerimenti dai convenuti che si sono confrontati con i criteri che l’Ufficio dei Servizi Sociali dell’ente, per come previsto dall’ordinanza della Protezione Civile, dovrà adottare ai fini della individuazione della platea dei destinatari degli aiuti. Ai lavori, per la commissione sono stati presenti i consiglieri Sara Russo, Luigi Malomo, Natalya Franzese, Fabio Civale e Giuseppe Praino. Presenti anche il sindaco Papasso, la giunta comunale e il presidente dell’assise civica Lino Nataristefano. Al termine della disamina della questione che ha fatto registrare gli apporti del sindaco Papasso e degli  intervenuti, i consiglieri presenti hanno espresso parere favorevole convenendo di accogliere i contenuti del competente ufficio dei servizi sociali relativi ai criteri da adottare nell’erogazione dei vuocher destinati al sostegno del disagio sociale derivante dall’emergenza Covid-19.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *