Cassano Ionio. Papasso traccia il bilancio del 2020 e invita la minoranza alla collaborazione

Cassano all’Ionio – Come consuetudine vuole, nell’ultimo giorno dell’anno, il primo cittadino, tramite l’emittente TeleLiberaCassano ha fatto gli auguri di buon anno nuovo alla comunità cittadina. Il sindaco Gianni Papasso, ha approfittato dell’occasione per tracciare il bilancio del primo anno di amministrazione dell’ente locale e riferire in merito ai progetti in cantiere per il 2021. L’amministrazione “Papasso ter”, ha mosso i primi passi subito dopo la vittoria conseguita con il 60 per cento dei consensi nella competizione elettorale amministrativa novembrina, e l’insediamento, avvenuto all’inizio del mese di dicembre 2019. Tutto quanto, si è registrato dopo due lunghi anni di Commissariamento dell’ente locale, determinato dallo scioglimento degli organi elettivi per presunte infiltrazioni mafiose, successivamente rivelatesi infondate, che ha lasciato in eredità la Città di Cassano in una situazione di degrado e abbandono. Il sindaco e la Giunta, sin dalla prima ora si sono messi subito al lavoro di buona lena per recuperare immagine e dignità alla cittadina al fine di incanalarla in un percorso di normalità. Il sindaco Papasso, a conclusione del suo pur sintetico “rapporto”, che ha interessato i temi più salienti dell’azione amministrativa, come il risanamento ambientale del territorio, l’annosa questione dell’insabbiamento del Canale Stombi, il problema dei rifiuti, con particolare riferimento alla gestione della discarica di contrada La Silva, scongiurando la realizzazione da parte della Regione Calabria di una quinta buca, nonché del sovrabbanco della quarta, l’avvio della raccolta differenziata dei rifiuti anche nelle zone rurali e a Marina e Laghi di Sibari, il ripristinato il Banco Alimentare per l’assistenza alle famiglie bisognose, divenute sempre più numerose, il rilancio del progetto per il riconoscimento del sito di Sybaris quale patrimonio mondiale sotto tutela Unesco, e dallo scorso mese marzo 2019 in poi, l’impegno incessante per fronteggiare l’emergenza da Covid-19, nel messaggio finale di auguri per un nuovo anno foriero di positività in tutti i campi, ha invitato la minoranza alla collaborazione per superare le divisioni che nel passato, remoto e recente, grave nocumento hanno arrecato alla crescita sociale, culturale ed economica della comunità cassanese, nonostante abbia sempre espresso rappresentanti autorevoli, sia a livello parlamentare nazionale e regionale, sia provinciale (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.