Cassano allo Jonio. Gianni Papasso assolto perché il fatto non sussiste



Gianni Papasso

Cassano allo Jonio – Il Tribunale penale di Castrovillari, in composizione monocratica, Giudice la Dott.ssa Francesca Marrazzo, nell’udienza del 15 luglio 2019, ha assolto il sindaco uscente di Cassano, Gianni Papasso e l’ing. Mario Innocenza Rummolo, dirigente dell’ufficio tecnico comunale dell’epoca, perché il fatto non costituisce reato. Il Pubblico Ministero, all’esito della fase istruttoria, aveva chiesto – per entrambi – la condanna a 6 mesi di reclusione. Il processo riguardava quanto verificatosi in data 1 agosto 2017, vale a dire alcune disfunzioni dovute a manovre sbagliate eseguite dagli addetti all’impianto di depurazione di Bruscata Grande di Sibari. L’impianto venne sequestrato ma, dopo pochissime ore dal sequestro, con interventi immediati, tutto ritornò nella assoluta normalità. “Abbiamo dimostrato, anche in sede processuale, che l’Amministrazione ha agito sempre scrupolosamente e attentamente, soprattutto in merito alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica. Un ringraziamento particolare e sentito all’Avv. Franz Caruso il quale, con la sua proverbiale professionalità, ha esposto brillantemente le tesi difensive” conclude Gianni Papasso (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.