“Caso Fabiana”. Sui permessi a Davide disposta ispezione ministeriale



Corigliano Rossano- Disposta ispezione ministeriale sul “caso Fabiana”, l’adolescente uccisa e brutalmente bruciata viva. Condannato a 18 anni e 7 mesi di carcere, Davide Morrone ha goduto in questi anni di tre permessi  premio. Nelle ultime ore è stato visto da un conoscente della famiglia Luzzi  gironzolare in città e questi avrebbe riferito a Mario Luzzi, papà della piccola Fabiana, tale circostanza. L’uomo, appena dopo, informa la moglie la quale, appresa la notizia,  accusa un malore e si reca in pronto soccorso per le prime cure del caso. Nel frattempo Mario Luzzi invia una lettera al ministro della giustizia Alfonso Bonafede e al capo dello Stato Sergio Mattarella affinché si faccia giustizia- Nelle ultime ore il Guardasigilli, ha disposto una ispezione ministeriale al fine di meglio comprendere l’iter seguito e se tali permessi siano in linea con la legislazione vigente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.