Caro gasolio. Le marinerie calabresi si fermano ad oltranza

Ancora una volta esprimo tutta la mia solidarietà ai pescatori della Calabria e di tutta Italia. Ho appreso, infatti, che in mattinata al Porto di Corigliano-Rossano si sono incontrati i rappresentanti delle marinerie di Schiavonea, Cariati, Crotone, Catanzaro e i rappresentanti di altre flotte pescherecce calabresi per decidere se continuare ad oltranza allo sciopero iniziato già da giorni contro il caro gasolio.

Ebbene si è deciso che le marinerie continueranno nel loro stop alle attività di pesca ad oltranza almeno affinché il Presidente del Consiglio Mario Draghi, il Ministro delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli e il Sottosegretario con delega alla pesca Francesco Battistoni non daranno risposte e aiuti concreti per combattere il caro-gasolio.

Le condizioni che si sono determinate fanno sì che i costi per andare in mare a pescare superino i guadagni ottenuti col pescato, da qui lo stop a tutte le attività fino a nuovo ordine.

 

Rosa Silvana Abate (Senato – Gruppo Misto Commissione Agricoltura)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *