Cariati: San Cataldo, lotta all’ambulantato abusivo



E’ lotta all’ambulantato abusivo a Cariati. Linea dura per chi viola le regole. Su questo il sindaco Filomena Greco non transige. “Stiamo diventando una città più civile: non ci saranno venditori abusivi e verranno rispettate le celebrazioni”- Martedì 9 e mercoledì 10 maggio la città di Cariati festeggerà il proprio santo protettore: San Cataldo. Il centro jonico in quei due giorni si trasforma: le persone partecipano alle messe e alla processione, si riversano per le strade addobbate a festa e passeggiano tra bancarelle e stand enogastronomici. Negli scorsi anni, però, molti venditori hanno occupato abusivamente le postazioni, penalizzando così gli altri e creando non poca confusione. “Ma quest’anno sarà diverso”- ha assicurato la Greco, che ieri mattina ha pubblicato un annuncio ufficiale del Comune nel quale si dice che per ottenere gli spazi da adibire alla vendita, alla somministrazione di alimenti e bevande e all’installazione di giostre è necessario fare richiesta ufficiale. “A me piace che ci sia rispetto – ha detto poi la Prima Cittadina – , perché sono convinta che solo con il rispetto per gli altri, per le regole e per la cosa pubblica si può riuscire a fare le cose per bene, uguali per tutti. Abbiamo deciso di regolamentare l’assegnazione degli spazi per consentire a tutti di avere la propria area e per contrastare l’occupazione selvaggia e abusiva. Non solo. Vogliamo che questa festa, così antica e così tradizionale, venga tutelata. I momenti dedicati alle manifestazioni religiose saranno protetti, soprattutto per consentire ai credenti di celebrare riti e cerimonie in tranquillità”.Gli interessati, si legge sull’avviso, sono dunque invitati a presentare domanda su apposito modello scaricabile dal sito del Comune di Cariati all’indirizzo www.comune.cariati.cs.it. Il modulo si può ritirare anche presso gli uffici comunali, quelli dell’Area Finanziaria – Servizio Commercio. Le istanze dovranno essere presentate direttamente all’ufficio Protocollo oppure tramite pec all’indirizzo protocollo.cariati@asmepec.it entro e non oltre le ore 12:00 di venerdì 5 maggio 2017. Sabato 6 maggio il Comune comunicherà le diverse assegnazioni degli spazi”. E’ necessario dare un nuovo segnale di severo cambiamento rispetto al passato. Il rispetto delle regole è fondamentale in uno stato di diritto e in una società civile e domacratica. Attraverso questi atti di iniziare a trasmettere segnali significativi a quanti non sono adusi al rispetto delle leggi. Punti questi tra l’altro sottolineati nel corso di un incontro che l’amministratrice ha avuto nei giorni scorsi con i ragazzi del liceo scientifico di Cariati che hanno avuto modo di apprezzare la ferma volontà di produrre legalità.

(fonte: La Provincia di Cosenza)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.