Cariati. Il segretario comunale chiarisce la propria posizione



cariati

Con riferimento all’articolo “Cariati, segretario comunale sotto inchiesta. Operazione della Forestale”, è pervenuta in redazione una lettera di chiarimento da parte della diretta interessata Dottoressa Andreina Mazzù  rivolta al Direttore della testata giornalistica che integralmente pubblichiamo:

«Ho ricoperto le funzioni di responsabile dell’Ufficio tecnico solo per alto senso di responsabilità, dal momento che il tecnico comunale,  nominato dal Sindaco contro il mio parere scritto, è stato arrestato, ed essendo l’ente in dissesto la normativa non mi consentiva una rapida sostituzione. Ho chiesto aiuto con ogni mezzo sia all’ANAC che alla Commissione per gli organici per gli enti locali, per l’adozione di un provvedimento sostitutivo del responsabile dell’ufficio tecnico, che non esponesse il vicesindaco a responsabilità, ma non ho ottenuto alcuna risposta. Noi lavoriamo in trincea, mentre nei Ministeri vi è molta burocrazia e per adottare decisioni si impiegano mesi.

Avevo già lasciato la titolarità dell’Ufficio di segretario comunale rimanendo incaricata a scavalco solo per consentire all’Amministrazione di individuare un altro segretario. Dopo l’arresto del Sindaco e del Responsabile dell’Ufficio tecnico, mi è sembrato doveroso non abbandonare una barca alla totale deriva. Ho anche assunto la responsabilità dell’ufficio tecnico, solo per alto senso di responsabilità, e aggiungo,  per il coraggio che mi contraddistingue.

E’ di assoluta evidenza come la incontrollata diffusione di tali notizie al di là della loro fondatezza ed effettiva rilevanza penale rispetto alla mia persona, per la quale non ho alcuna ragione di temere, sia foriera di gravi pregiudizi per la mia reputazione professionale, e anche di destabilizzazione per l’autorevolezza che questo incarico richiede.

Non comprendo invece come quella che sembra essere di fatto un’indagine allo stato embrionale, sia stata comunicata così celermente agli organi di stampa ancor prima di ogni minimo e rituale avviso alla diretta interessata in violazione palese di ogni regola di riserbo istruttorio e con riferimento ad ipotesi di reato astrattamente gravi, che però le assicuro non hanno alcuna attinenza possibile alle mie condotte funzionali».

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Bianca ha detto:

    I Segretari comunali sono veramente in trincea e ci rimettiamo noi cercando di far andare avanti i comuni non enti qualsiasi .il tasso di patologie da infarto da noi è elevatissimo e ci troviamo con ministeriali che o guardano altrove o ci pontificano in testa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.