Canna. Taglio delle gomme, il sindaco Stigliano esclude la matrice politica

CANNA Danneggiamento dell’auto di Sante Cospito, Coordinatore della Lista Civica “Insieme per cambiare” che lo stesso Cospito sta preparando da qualche mese per partecipare alle Elezioni Amministrative del 2023:

il Sindaco di Canna avvocato Paolo Stigliano, appresa la notizia, attraverso una breve nota-stampa, si è dichiarato scettico sulle motivazioni riportate dalla stampa locale che ipotizzano un collegamento diretto con l’iniziativa politica intrapresa dallo stesso Sante Cospito “perchè – scrive testualmente il primo cittadino – mai a Canna si sono verificati episodi di tale natura, neanche quando, in passato, qualche rara volta, le campagne elettorali hanno fatto registrare toni particolarmente accesi. Anche in quei rari casi – ha aggiunto il Sindaco Stigliano – ha regnato il rispetto reciproco delle posizioni avverse e mai si è trascesi in atti di illegalità o di intimidazioni”. In realtà, nel cuore della notte tra lunedì 26 e martedì 27 dicembre, l’auto di Sante Cospito, una Land Rover Discovery di colore bianco, parcheggiata sotto la sua abitazione, ha subito il danneggiamento di due pneumatici. E, secondo quanto è stato riferito in una nota-stampa diffusa dal Dr. Antonio Turchitto Dirigente di “Fratelli d’Italia” il danneggiamento dell’auto è stato messo in collegamento con l’attività politica intrapresa dallo stesso Cospito. Collegamento che, invece, il Sindaco Stigliano tende ad escludere. “In riferimento a questa ipotesi – ha infatti scritto il Sindaco Paolo di Stigliano – condanno in ogni caso il gesto perpetrato nei confronti di Sante Cospito, ma nutro forti perplessità in ordine all’ipotesi della matrice politica dell’accaduto, non essendosi mai verificati, a Canna, episodi analoghi a quelli denunziati. Come Sindaco e tutore dell’Ordine e della sicurezza della mia comunità – ha concluso il primo cittadino di Canna – preannuncio comunque l’avvenuta richiesta di intervento delle locali Autorità di Pubblica Sicurezza al fine di fare piena luce sull’accaduto”.

Pino La Rocca

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *