Campana. Il sindaco Chiarello: Le fantasiose ricostruzioni di Lautieri sono sterile propaganda

campana

Campana – “Le affermazioni di Lautieri comparse questa mattina su alcune testate locali ci dimostrano che per qualcuno la campagna elettorale non è ancora finita. Si rassegni però il signor Lautieri, i campanesi hanno scelto ed è inutile tentare ancora di raccontare inesattezze per accaparrarsi simpatie. E non parli di chiusure, visto che siamo appena al secondo consiglio comunale della nuova legislatura e nella scorsa era uno dei nostri sostenitori. Piuttosto Lautieri spieghi come mai i suoi consiglieri stiano già disertando le sedute, anche se è chiaro che probabilmente stiano prendendo le distanze da questo modo becero di fare politica minando costantemente la coesione e l’unità di cui il nostro paese ha invece bisogno in un momento del genere”. Non si è fatta attendere la replica del primo cittadino di Campana Agostino Chiarello alle dichiarazioni apparse sulla stampa del capogruppo di minoranza Lautieri, che attraverso una ricostruzione non esattamente fedele alla verità ha spiegato come il sindaco e la maggioranza comunale abbiano, a suo dire, rifiutato due emendamenti in cui si prevedeva di allocare differentemente i soldi che al momento garantiscono lo stipendio a tre impiegati. Scelta infelice che priverebbe tre lavoratori e le proprie famiglie del sostentamento e che la maggioranza ha bocciato decisamente senza appello alcuno.

“Lautieri, per mero interesse personale, ha presentato due emendamenti andando a raccontare alla stampa che per entrambi il responsabile del settore finanziario avesse dato parere positivo. E dichiara il falso, poiché su due emendamenti uno aveva parere negativo e uno era stato considerato ammissibile ma sconsigliato poiché avrebbe privato l’ente dei finanziamenti necessari all’assunzione di un nuovo vigile urbano e di un responsabile amministrativo part-time. Vogliamo inoltre rendere noto che il signor Lautieri si è astenuto su 9 dei 10 punti all’ordine del giorno votando contro solo ed esclusivamente sull’approvazione del bilancio poiché non gli è stato permesso di spostare i soldi destinati ai lavoratori per dirottarli a mo’ di prebenda verso i propri sostenitori. E questo è francamente inaccettabile, come tutte le falsità comunicate a mezzo stampa che rispediamo al mittente in maniera decisa” (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.