Cambio ai vertici di Asp e ospedali, i nuovi commissari. Antonello Graziano manager all’Asp di Cosenza



Il presidente della Regione e commissario ad acta, Roberto Occhiuto, sta procedendo in queste ore alla firma dei decreti di nomina dei commissari straordinari delle aziende sanitarie e ospedaliere calabresi. Le designazioni arrivano ad una settimana di distanza dalle verifiche eseguite da Agenas che ha passato al setaccio l’operato dei commissari insediati ai vertici delle aziende dall’ex commissario ad acta, Guido Longo.

Cambio di passo

A mesi di distanza dal suo insediamento, anche al terzo piano della Cittadella, il presidente della Regione ha così deciso di esprimere un cambio di passo nella gestione della sanità. Certamente entro i limiti di ciò che la legge per ora consente poiché il decreto Calabria bis – tuttora in vigore – permette la rimozione dei commissari delle aziende solo a seguito di una valutazione negativa determinata dal mancato raggiungimento degli obiettivi.

Cosenza

Non una tabula rasa, dunque, ma innesti limitati dal perimetro d’azione; in alcuni casi semplici rotazioni alle quali ha dato la stura le dimissioni preannunciate e poi protocollate la scorsa settimana da Isabella Mastrobuono, in uscita dall’azienda ospedaliera di Cosenza. In riva al Crati, al posto dell’irruente dottoressa capitolina, prenderà servizio Gianfranco Filippelli, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Oncologia Medica del presidio ospedaliero spoke di Paola, già in passato, tra il 2015 ed il 2016, commissario straordinario dell’Asp di Cosenza.

Ed anche all’azienda sanitaria cosentina, una delle più estese d’Italia, si va verso un cambio di direzione: Vincenzo La Regina prenderà le redini del policlinico universitario Mater Domini di Catanzaro lasciando libera la postazione di Via Alimena dove si insedierà Antonello Graziano, già in passato per un breve periodo commissario straordinario all’Asp di Crotone, già assessore provinciale con presidente Mario Oliverio e attualmente direttore dei due distretti dell’alto e del basso Jonio.

Vibo e Reggio

La Regina subentra a Giuseppe Giuliano finora commissario di due aziende: il policlinico universitario di Catanzaro appunto, e l’Azienda Sanitaria provinciale di Vibo Valentia, dove resterà ancora in carica. Cambio di vertice anche nelle aziende in riva allo Stretto. Gianluigi Scaffidi dovrebbe essere nominato commissario al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria, postazione lasciata vacante da Iole Fantozzi, nominata dirigente generale al dipartimento Tutela della Salute.

Per oltre un anno e mezzo è stato al vertice dell’azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria, incarico che adesso dovrebbe essere ricoperto da Lucia De Furia, 64 anni, medico oncologo con una seconda specializzazione in psichiatria, reduce dall’esperienza manageriale alla guida della sanità nelle Marche, regione al quinto posto in Italia per qualità dei Lea. Con in tasca i decreti di nomina il commissario ad acta e presidente della Regione, Roberto Occhiuto, domani 18 maggio volerà a Roma dove è stato convocato al tavolo interministeriale che vigila sul piano di rientro calabrese. (fonte lac.news24 – Salvatore Bruno e Luana Costa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.