Calabria, sanità: non piace a PD "decreto Scura".

E’ arrivato a stretto giro di posta il chiarimento del Dipartimento alla Salute sulla non corrispondenza del numero di posti letto nell’azienda ospedaliera di Cosenza,  ufficialmente 651, anche se facendo esattamente i calcoli per singole unità  si arriva a 706. La regione ha precisato che i 55 posti in più in effetti sarebbero posti tecnici, non calcolati nel totale, ma previsti. Si tratta ad esempio dei posti di dialisi,  neonatologia, OBI. Insomma posti letto che vengono occupati a rotazione e non stabilmente. Precisazione che da modo di comprendere meglio la nuova organizzazione della rete ospedaliera varata dal commissario Scura che, comunque, continua a non piacere a molti a cominciare dalla stessa maggioranza in consiglio regionale che prende le distanze dal commissario. Giuseppe Aieta , consigliere regionale del PD, parla di un esordio assolutamente negativo di Scura e Urbani. “Non vi sono elementi di discontinuità con le gestioni precedenti che hanno distrutto i livelli minimi di assistenza, anzi – incalza Aieta – mi sembra che gli elementi integrativi siano peggiori. Oliverio – aggiunge, e qui ovviamente l’intento è tutto politico – saprà reagire con la risolutezza che gli è riconosciuta”.

(Fonte www.gazzettadelsud.it)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *