Battaglia legale per i diritti di un insegnante: dal 2 maggio torna in servizio alle superiori



Firmato dal dirigente dell’Ambito territoriale provinciale (ex Provveditorato agli studi) di Cosenza il decreto di passaggio di ruolo alla Scuola secondaria di secondo grado del prof. Cesare De Simone, precedentemente in servizio presso la Scuola secondaria di primo grado “Levi” di Rossano.

A decretare il diritto al passaggio di ruolo è stato il Giudice del Lavoro del Tribunale di Castrovillari che ha condiviso le tesi difensive portate avanti dall’avvocato Patrizia Straface, la quale negli atti difensivi ha sostenuto la corretta tesi interpretativa della contrattazione nazionale integrativa relativa la mobilità 2016/2017 e delle successive ordinanze e circolari ministeriali, diversamente interpretate dall’Amministrazione scolastica, lo scorso mese di luglio, all’atto di determinare i movimenti provinciali ed interprovinciali del personale docente per l’anno scolastico 2016/2017.

In sostanza, nelle operazioni di mobilità del personale, il Provveditorato ha mal interpretato la norma, non riconoscendo una riserva di legge che consentiva al prof. De Simone il passaggio la Liceo Scientifico “Bruno” di Corigliano.

L’avv. Patrizia Straface, specializzata in legislazione scolastica, soddisfatta del risultato raggiunto, ha annunciato che «il prof. Cesare De Simone da martedì mattina ha preso possesso della cattedra che gli spettava di diritto già dallo scorso settembre, al Liceo Scientifico “Bruno”».

«Questo è il risultato di una dura battaglia legale – ha concluso l’avv. Straface – che abbiamo dovuto condurre prima tentando di risolvere il caso durante il tavolo di conciliazione tenutosi negli uffici di Via Telesio e non avendo raggiunto il risultato sperato, successivamente per le vie giudiziarie contro l’Ufficio Scolastico Regionale della Calabria, Ambito Territoriale di Cosenza

(fonte: comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.