L’esecuzione del coro 

Corigliano Rossano – Sul sagrato della Cattedrale, la sera del 31 luglio l’Arcivescovo Mons. Giuseppe Satriano e il parroco della cattedrale Don Pietro Madeo, insieme a tanti fedeli, hanno accolto il busto argenteo di Maria Santissima Achiropita dando così inizio al mese a lei dedicato, la cui festa culminerà il 15 agosto. Il popolo rossanese da sempre ha un rapporto intenso con la Madre di Dio. Il busto argenteo è stato fuso a Napoli nel 1768  dall’argentiere Costanzo Mellino per la grazia ricevuta dopo un periodo di carestia avvenuta nel 1764 che duramente colpi la città di Rossano.

La serata si è aperta con l’Inno Akathistos, un Inno alla Vergine Maria d’origine orientale, eseguito dal coro  “I Cantori della Achiropita”. Sono seguiti canti sulla vita della Madonna. A conclusione, la statua è stata intronizzata sotto l’altare maggiore.

“Carissimi, ci apprestiamo a vivere il tradizionale appuntamento del mese di Agosto dedicato alla nostra protettrice la Santissima Achiropita – dice Don Piero Madeo, parroco della Cattedrale – portando con noi gli effetti degli eventi che hanno segnato i mesi trascorsi, che ancora si fanno sentire con la loro carica di fatica, dolore, ansia e insicurezza”.

Antonio La Banca