Amendolara. Pronto il progetto per il restyling dell’area della Croce



Pronto il progetto per il restyling dell’area della Croce, adiacente lo storico edificio scolastico del Capoluogo, situato su corso Umberto I, a ridosso di via Roma, corso principale del Paese della Mandorla, della Secca e della Stazione zoologica. La riqualificazione si è resa  necessaria- ha scritto il sindaco Pasquale Aprile- per far fronte a problematiche relative alla stabilità dello stesso monumento e della
incolumità pubblica. In particolare, le radici di un albero piantato in prossimità della Croce, aveva provocato il sollevamento della base del monumento, nonché dei relativi gradini, rendendo la zona non fruibile e pericolosa. Pertanto si è scelto di operare rimuovendo innanzitutto l’enorme albero oggetto d’intralcio, che è stato ripiantato  sul lungomare, e successivamente ricollocando il manufatto in una posizione più centrale, al fine di adibire gli spazi circostanti alla pubblica fruizione e quindi  valorizzarlo ulteriormente.

La Croce, ha da sempre  simboleggiato un punto di incontro per i cittadini amendolaresi- ha ricordato  l’ingegner Marianna Ferrara, responsabile dell’Ufficio tecnico- manutentivo comunale, e un’area destinata a varie manifestazioni a carattere culturale e religioso. Eliminando i problemi strutturali e non che nel tempo si sono venuti a creare, e le barriere architettoniche in modo da rendere fruibile l’area anche dai diversamente abili, si è deciso di intervenire mantenendo vivi le suddette tradizioni, migliorando anche dal punto di vista estetico l’esistente. Il tutto organizzato in perfetta armonia con i realizzandi marciapiedi e il manto stradale. In primo luogo gli interventi avranno ad oggetto la realizzazione di una struttura su due livelli che fa da basamento al monumento stesso- ha chiarito il delegato ai Lavori pubblici Salvatore Antonio Ciminelli- e di due piazzette posizionate ai due lati della Croce. Sul lato strada, i nuovi gradini con luci led, del basamento e delle piazzette, si collegheranno direttamente al marciapiede in fase di realizzazione, mentre, dalla parte opposta, si avrà una immediata connessione con la strada retrostante, per mezzo di due discese atte ad eliminare la barriera architettonica che si andrebbe a creare. Il Comune per l’opera ha impegnato la somma di 3mila e 700 euro, ed intende consegnare la stessa ai cittadini entro una settimana lavorativa dall’inizio dei cantieri. (COMUNICATO STAMPA)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.