Altomonte. Emergenza idrica, il comune invita alla parsimonia

corigliano

Emergenza idrica, la fornitura ridotta derivante dalla scarsità delle sorgenti di Venaglie e Saracena impone a tutti un uso oculato dell’acqua. Non può essere usata per l’irrigazione di giardini o colture. Per l’anno 2020 l’accertamento sui canoni idrici si effettuerà attraverso la lettura dei contatori. Chi più consuma, più paga. È quanto fa sapere il Sindaco Giampietro Coppola richiamando ad un maggiore impegno, da parte della comunità, ad azzerare tutte le fonti ed occasioni di spreco e che saranno attivati i controlli su tutto il territorio anche attraverso l’utilizzo di droni. Sono previste sanzioni. Il Primo Cittadino coglie l’occasione per informare che sono ripartiti i lavori per l’ampliamento della rete del gas, sollecitati alla Snam Italgas dall’Amministrazione Comunale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.