Alessandria del Carretto, giornata di studio sul “cuore quale macchina perfetta”



ALESSANDRIA DEL CARRETTO – Una giornata di studio e di ricerca tutta dedicata al “cuore quale macchina perfetta” e organizzata nel nome del compianto prof. Guido Chidichimo già Cardiochirurgo di fama internazionale originario di Alessandria del Carretto a cui, come è noto, è intitolato l’ex Ospedale di Trebisacce. L’ha organizzata il Polo Liceale “G. Galilei” di Trebisacce guidato dalla Dirigente Scolastica Elisabetta D’Elia in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Alessandria del C. guidata dal Sindaco Domenico Vuodo.

Nel corso dell’incontro svoltosi presso il Museo “Guido Chidichimo” gli studenti della Classe V C del Liceo delle Scienze Applicate coordinati dalla prof.ssa Francesca Chinnici quale referente del Progetto “Focus Scuola: redazione d’istituto” in collaborazione con i docenti prof. Pasquale Napoli e prof.ssa Daniela Bonanno, hanno presentato e illustrato il progetto didattico intitolato “Il corpo umano: una macchina perfetta: il cuore. – Omaggio al Prof. Guido Chidichimo”. Alla discussione, coordinata dalla prof.ssa Giuseppina Sangineto Docente del Polo Liceale di Trebisacce e preceduta dal saluto e dall’introduzione del Sindaco di casa Geom. Domenco Vuodo che ha esternato il grande orgoglio dei cittadini di Alessandria del Carretto per aver dato i natali a uno scienziato tanto illustre, hanno partecipato e dato il loro contributo il Dr. Vincenzo Gaudio Dirigente-Medico dell’Asp di Cosenza e già Sindaco di Alessandria per più consiliature e il Dr. Mario Chiatto noto Cardiologo dell’Ospedale Civile di Cosenza che per tanti anni ha svolto la propria professione specialistica presso l’ex Divisione di Chirurgia-Utic del “Chidichimo” di Trebisacce. Oltre che condividere un focus scientifico sull’organo più importante del corpo umano, è stata l’occasione, come si diceva, per ricordare e omaggiare la figura dell’illustre Cardiochirurgo calabrese prof. Guido Chidichimo sotto la cui direzione, iniziata nel lontano 1968, la Divisione di Cardiochirurgia dell’Ospedale San Camillo di Roma ha raggiunto uno standard d’eccellenza a livello nazionale e internazionale. Per la cronaca il prof. Guido Chidichimo è nato ad Alessandria del Carretto il 7 gennaio del 1912. La sua casa di famiglia, oggi denominata “Palazzo Chidichimo”, una costruzione in pietra a faccia a vista negli anni scorsi è stata restaurata a regola d’arte tanto che mantiene egregiamente l’impronta del tempo passato e oggi ospita l’omonimo Museo. Il prof. Guido Chidichimo, inoltre, a dimostrazione del suo profondo attaccamento alle radici, per sua espressa volontà, ha lasciato tutto l’arredo dello studio in Roma e tutto il materiale culturale e scientifico lasciato al suo interno al paese che gli ha dato i natali e dove si recava ogni qual volta l’intensa attività professionale glielo consentiva.

Pino La Rocca

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.