Albergo diffuso Rossano rivive

Di SAMANTHA TARANTINO
albergo-diffuso-2Valorizzare il patrimonio immobiliare del centro storico facendolo rivivere in un progetto di condivisione per la collettività. Questi i perni su cui si fonda il progetto di Rossano Albergo Diffuso®, un’idea già operativa che vede Rossano in linea con altre località, dove la formula dell’albergo diffuso è ormai una realtà consolidata.
Mettere in rete un bene che da privato diventa di fruizione comune. Unire tutte le forze, quelle private (i cittadini proprietari di abitazioni) e quelle pubbliche (gli imprenditori che investono) con l’amministrazione comunale. Il motto è: se vince uno, vincono tutti. E quale migliore occasione del ritorno a casa del Codex, di recente nominato Bene Unesco. Questo evento dovrà essere una spinta propulsiva in grado di far rivivere un centro storico che negli ultimi tempi ha conosciuto il degrado più totale.
A chi è rivolta la struttura di Rossano Albergo Diffuso® www.rossanoalbergodiffuso.com ? In primis, ai proprietari di immobili che negli anni hanno accantonato la possibilità di ristrutturare le proprie abitazioni, persi nei meandri delle lentezze all’italiana.
Allo staff viene affidata la gestione e il disbrigo di tutte le pratiche, dal progetto iniziale alla consegna chiavi in mano. Vengono seguite quindi passo passo le fasi di ultimazione del progetto (ristrutturazione, allestimento e conduzione).
L’idea progettuale, aperta a tutti coloro che vogliono collaborare e mettere in campo le proprie competenze e professionalità, è di non pesare più solo sulle spalle del proprietario, ma di far lavorare una società capogruppo (Creative Lab Sas di Bruno Carlo Pio & Co.). I proprietari di immobili situati nel centro storico di Rossano possono aderire al progetto segnalando allo staff la struttura di proprietà attraverso il sito Rossano Albergo Diffuso®.
L’obiettivo è ottimizzare il patrimonio e ricollocare gli immobili sul mercato turistico e degli affitti brevi, massimizzandone i rendimenti in modo continuativo nel tempo. Per ogni immobile proposto, un’équipe di professionisti qualificati effettua un’analisi di fattibilità e se questi possiede le caratteristiche essenziali per essere inserito nel circuito, si passa alla seconda fase. I tecnici, dopo aver effettuato un accurato rilievo e raccolto tutte le informazioni catastali, urbanistiche ed edilizie, predispongono un progetto di ristrutturazione e adeguamento ai fini della ricettività turistica. La proposta progettuale, corredata da renderizzazioni in 3D, è completamente gratuita per il proprietario.
Infine, il progetto esecutivo chiavi in mano con costi e tempi certi, con rendering definitivi in 3D e capitolato descrittivo degli interventi necessari (dalle eventuali opere di ristrutturazione agli arredi, ai particolari), viene valutato dal proprietario, che decide se investire i capitali necessari o cedere l’immobile a un investitore.
In questo processo di rinnovamento, si è dunque tutti coinvolti, tutti responsabili di una città che si rinnova, dai proprietari agli investitori, alle maestranze e artigiani locali, all’ente pubblico che dovrà poi corredare le abitazioni ristrutturate, con il ripristino delle strade, compresi illuminazione e decori urbani.
Nella seconda fase, se il proprietario non è interessato alla ristrutturazione e/o all’adeguamento dell’immobile, lo staff della struttura Rossano Albergo Diffuso® provvede a intercettare finanziatori interessati.
Altro momento importante è l’inserimento nel circuito Rossano Albergo Diffuso®, che prevede l’indicizzazione attraverso i canali web, la prenotazione, l’accoglienza, la pulizia e l’erogazione di tutti i servizi necessari. Il proprietario dell’immobile viene informato sull’andamento economico del suo bene con report mensili riscuotendo i profitti.
Una delle fasi cruciali consta nel Crowdfunding, la raccolta fondi, in cui il progetto “Adotta una casa” permette, attraverso il contributo volontario dei donatori, di ristrutturare una casa. Altri protagonisti attivi alla rinascita del centro storico sono gli investitori che mettono a disposizione dei capitali per l’acquisto di un immobile da destinare alla ricettività turistica attraverso la rete Rossano Albergo Diffuso®. Tra gli investitori, l’avvocato Vincenzo Lapietra e un gruppo di amici, che hanno a cuore la rinascita e la riqualificazione del centro storico. Esempi di riuscita positiva sono già reali. Rocca Imperiale e Civita, che per anni hanno visto i loro centri storici svuotati da un’emorragia costante di abitanti, negli ultimi tempi stanno vivendo una seconda vita. Sono, infatti, alberghi diffusi dove la condivisione e la rete sinergica tra proprietari di posti letto e attività ricettive è reale e fattiva. Vero è che i due paesi hanno una conformazione geografica abitativa più concentrata rispetto al centro storico rossanese, che presenta infatti un limite, in quanto è più vasto ed è costituito da piccole unità abitative dislocate in vari quartieri. E in tempi di grave crisi economica come quella attuale, la riqualificazione degli immobili porta una redditività necessaria a non far perdere il possesso del bene. Si parte da qui. La strada da fare è lunga, ma siamo fiduciosi. Nuova vitalità al centro storico rossanese.

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. Nicola ha detto:

    Sono interessato a questo progetto albergo diffuso su corigliano calabro grazie. Vorrei più informazioni sul dafarsi….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *