Agricoltura.“Ritorno al futuro„ successo di presenze. Famiglia Perciaccante soddisfatta |VIDEO

Benefit prossimi a favore dei produttori, pronte nuove misure nell’ambito della revisione della Pac (piano agricolo comune) entro fine anno, snellimento della burocrazia, agevolazioni fiscali, lotta alla concorrenza sleale, azzeramento dell’antitrust.

Al convegno-dibattito, moderato dal giornalista Danilo Monteleone, hanno preso parte diverse autorità e rappresentanti istituzionali. L’invito che giunge dall’ex ministro On. Paolo De Castro del Parlamento europeo è alla cooperazione tra produttori, male atavico che gradualmente inizia a essere superato con l’affermazione delle nuove generazioni.

Il Consigliere regionale Mauro D’Acri , specifica delega all’agricoltura ha preannunziato il completamento dei pagamenti circa l’indennità compensativa prevista dal PSR Calabria a favore di ben 12.000 agricoltori calabresi.

Presenti i massimi rappresentanti della storica impresa: Pietro,Eugenio, Elio e Matteo Perciaccante, da oltre 10 anni presenti nel mercato della risicoltura a Sibari. Un ceppo familiare, giunto alla quinta generazione, che nasce come allevatori, che opera con spirito cooperativistico e che mira a coniugare la produzione identitaria di qualità al rilancio del territorio.

L’obiettivo è restituire centralità alla Piana di Sibari per la sua alta vocazione agricola, per la specificità di variegate produzioni che spiccano per proprietà organolettiche e per qualità di sapori, aspetti tenuti in estrema considerazione da autorevoli Dietologi e Nutrizionisti.

La Piana di Sibari gode dei favori climatici e della predisposizione attitudinale delle terre adatte alla coltivazione degli agrumi, del riso, dei pescheti e degli uliveti. È la terra in cui si dà attuazione al metodo biologico al fine di rispettare i cicli naturali e della biodiversità.

Nella piana di sibari sono circa 600 gli ettari di terreno coltivati a riso di cui 50 sotto l’egida dalla famiglia Perciaccante da 6 generazioni alla guida della Masseria fornara.Paolo Carrà– presidente nazionale Ente Risi – si è detto ottimista nel settore della risicoltura, nonostante la crisi economica nazionale investa e colpisca altri settori.

Al convegno diversi sindaci del territorio e tra gli intervenuti anche : Franco Laratta (componente Cda Ismea), , Bruno Maiolo (dirigente settore programmazione e divulgazione Arsac- Calabria), Nino Chiò (risicoltore novarese noto per competenza e lungimiranza) e Nicola Cilento (vice presidente nazionale Confagricoltura)

In un’atmosfera di profonda emozione , Pietro Perciaccante ha consegnato,, un attestato di riconoscimento a uno dei collaboratori storici dell’azienda Salvatore Cerchiara, la cui professionalità ha contribuito alla crescita della Masseria Fornara.

A conclusione del convegno, il museo è stata location per  il cooking show . Quattro chef tra i più rinomati del territorio si sono cimentati nella preparazione di  degustazioni delle varie qualità di riso prodotte dalla MASSERIA FORNARA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *