Agguato a Schiavonea: La vittima scesa dall’auto avrebbe tentato la fuga ma è stata freddata a colpi di pistola

In attesa dell’arrivo del magistrato sul luogo della tragedia, gli uomini del tenente colonnello Raffaele Giovinazzo hanno transennato tutta l’area di Viale Mediterraneo dove abitava la vittima, Paquale Aquino, 58 anni, ucciso a colpi di pistola nei pressi della propria abitazione.

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo dopo aver parcheggiato la sua Bmw 320 sarebbe sceso dall’auto e appena dopo freddato con una pistola calibro 9. Dalla posizione del corpo pare abbia tentato, invano, la fuga. Da qualche ora i vigili del fuoco hanno puntato i fari in una piccola via delle adiacenze e in un’area destinata a verde pubblico. Sono state assunte le prime informazioni e attinto dichiarazioni di persone vicine all’abitato. Fonti bene informate riferiscono che l’uomo, seppure avesse dei precedenti alle spalle, pare fosse in questi ultimi periodi fuori da ogni giro. I figli, invece, uno ha avuto precedenti per droga, l’altro venne condannato, insieme ad altri, per l’omicidio Vasil Slanina, 51 anni, ucciso a calci, pugni e bastonate nel settembre 2004 all’interno del Quadrato Compagna a Schiavonea.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *