Comitato “I care”, prese in esame alcune problematiche del territorio

Il Comitato “I care”, riunitosi in assemblea, sotto il coordinamento dell’Ing. Pietro Papasso, ha discusso e preso in esame diverse problematiche che affliggono la comunità di Cassano All’Ionio ed ha deciso di sollecitare la Provincia di Cosenza per quanto attiene l’isolamento viario relativo alle strade: Cassano – Civita – Frascineto, interdetta la traffico veicolare da diversi anni, Cassano – Garda – Cammarata, Cassano – Lauropoli – Sibari e la Cassano- Castrovillari, attualmente dissestate ed impraticabili.

A tale fine, i promotori hanno chiesto con una missiva inviata al Presidente della Provincia di Cosenza, Francesco Antonio Iacucci, un incontro finalizzato alla verifica dello stato delle strade di competenze dell’Amministrazione Provinciale, con priorità l’apertura della strada Cassano – Civita, di notevole importanza, atteso che risulta essere l’unica di collegamento con l’autostrada del Mediterraneo.

Un’arteria di estrema importanza per il Comune di Cassano, in considerazione anche dal fatto che la strada che collega il centro abitato con il Santuario della Madonna della Catena risulta essere a senso unico.

Il Comitato, ha altresì, deciso di chiedere un incontro con la Commissione Straordinaria che attualmente governa la Città di Cassano, per intrattenere in spirito di collaborazione e costruttivo un scambio di vedute sulle varie problematiche che attualmente vive la città di Cassano.

Nel corso dell’assemblea, si è ribadito lo spirito di Cittadinanza attiva che anima il comitato, inteso come momento di crescita dei cittadini che devono avere  un ruolo importante nel costruire una società migliore e più solidale, nella consapevolezza che i cittadini attivi non solo devono conoscere i loro diritti e le loro responsabilità, ma devono mostrare anche solidarietà con le altre persone e pronti a dare qualcosa alla società, con la consapevolezza di contribuire al risveglio delle coscienze e di costruire il senso di appartenenza e di comunità.

(fonte:comunicato stampa )

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *