Caputo: “Privilegiare e puntare su città d’ arte, salvaguardando il centro storico “



CaputoIl processo di fusione tra le due città di Rossano e Corigliano deve trovare base e fondamento nella valorizzazione e custodia delle proprie peculiarità ed identità. Se questa è la strada da percorrere, stride vedere il centro storico bistrattato e considerato così: non come principale marcatore distintivo sul quale investire energie, idee, risorse e progetti 365 giorni l’anno, ma posto in secondo piano. Spento.

 

È quanto dichiara Giuseppe CAPUTO esprimendo rammarico per la mancata attenzione in termini di adeguata ed idonea programmazione natalizia nella Città d’Arte che, al contrario, in passato, ha sempre avuto riscontri importanti  in termini di affluenza turistica.

 

È il centro storico – aggiunge – il cuore della nostra identità. Se, specialmente in occasioni come quelle delle feste, non si creano occasioni per farlo vivere e riscoprire, si corre il rischio di dare ragione a quanti sostengono che viene utilizzato solo ed esclusivamente per farsi belli in campagna elettorale.

 

Nessuna mostra d’arte da visitare a Palazzo San Bernardino, nessuna VIA DEI PRESEPI, nessuna manifestazione in PIAZZA STERI. E quel poco che si è organizzato non ha sortito l’effetto sperato, deludendo ogni aspettativa. La Città è avvolta in un alone di tristezza.

 

Sembra quasi – aggiunge CAPUTO – che il mondo dell’associazionismo, che ha sempre contribuito da protagonista a promuovere con eventi ed iniziative momenti culturali e ludici, non sia stato proprio coinvolto. Si è preferito in maniera sbagliata, senza alcuna logica, concentrare tutto allo scalo, spegnendo di fatto i riflettori sul centro storico che invece merita di tornare ad essere al centro di ogni programmazione.

 

Bisogna invertire rotta – conclude – anche e soprattutto in vista della fusione, opportunità senza precedenti per lo sviluppo e la crescita culturale ed economica del nostro territorio e, soprattutto, per i centri storici di ROSSANO e CORIGLIANO. Ritorniamo al centro storico!

Giuseppe  Caputo

(fonte: comunicato stampa)

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.