I cittadini incontrano i cittadini in piazza



I Cittadini incontrano i Cittadini – confrontarsi, discutere e dialogare. È questo il titolo dell’evento che si terrà la prossima Domenica 1 Ottobre, alle ore 19.00, in piazza Bernardino Le Fosse, a Rossano Scalo, il forum civico teso a promuovere il dibattito aperto e costruttivo  sulle ragioni del SÌ al Referendum consultivo del 22 Ottobre sulla fusione delle Città di Corigliano calabro e Rossano.

 

È quanto fa sapereLuigi Cloro,portavoce del comitato pro-fusione de Il Coraggio di Cambiare, promotore dell’evento che nei prossimi giorni avrà un secondo e ultimo step anche a Corigliano.

Abbiamo promosso questo evento, fuori dagli schemi concettuali della politica – dice Cloro – e pertanto aperto a tutti quanti vogliano portare un proprio contributo costruttivo alla campagna referendaria per il Sì. La partecipazione attiva della cittadinanza – aggiunge – è un elemento determinante per compiere il passo più importante verso il processo di fusione delle due principali Città della Sibaritide.L’opinione di coriglianesi e rossanesi, di quelli che vivono ogni giorno nelle difficoltà e nelle prospettive di queste due grandi realtà, è essenziale ancor più delle posizioni politiche che in questi mesi si stanno delineando sulla questione.Diamo la parola alla gente del SÌ – precisa il portavoce del comitato pro-fusione de Il Coraggio di Cambiare, a quella che ha maturato nella quotidianità la consapevolezza che l’unione dei due comuni potrà dare una marcia in più alleaspirazioni di sviluppo di questo territorio e alle aspettative delle nuove generazioni, così che possa persuadere quanti, ancora oggi, sono indecisi, perplessi o poco informati su questo importante processo sociale e amministrativo sul quale siamo chiamati a scegliere. Crediamo, infatti, cheil voto, adesso più che mai, in un Paese nel quale ormai tutte le decisioni vengono calate dall’alto senza la partecipazione della popolazione, siaun momento fondamentale per ridare potere e sostanza al volere dei cittadini. Che, ne siamo consapevoli, – conclude Cloro – al netto delle tante posizioni politiche, davvero marginali nel più ampio concetto della fusione, propendono davvero per la creazione di una nuova Città unica, forte e finalmente autorevoli

(fonte:comumixato

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.