Francesco Madeo: “Buon lavoro al nuovo segretario Matteo Renzi”



Il 30 aprile il Partito Democratico ha scritto un’altra bella pagina della democrazia italiana. In un momento come quello attuale non era scontato che andassero a votare quasi due milioni di cittadini.

Anche a Rossano l’affluenza è stata elevata. Hanno votato più di settecento cittadini (703) l’elevato numero di votanti, ogni oltre previsione, testimonia una grande volontà di partecipazione libera e democratica. Questi i risultati: Matteo Renzi ha raggiunto il 54.17% dei voti (377 voti), Michele Emiliano il 32,47 % (226 voti) e Andrea Orlando il 13,36% (93 voti), 4 bianche e 3 nulle.

Voglio ringraziare tutti i nostri concittadini che hanno scelto liberamente di partecipare, hanno fatto la fila presso i nostri gazebo allestiti in Piazza B. Le Fosse, hanno avuto la pazienza di aspettare in maniera veramente encomiabile il loro turno per partecipare attivamente alle primarie e per aver affermato, attraverso la loro partecipazione, che crede nel PD, che da fiducia al Nostro Partito. Un grazie particolare ai componenti del Coordinamento del Circolo per l’impegno profuso nel preparare le primarie e per aver consentito che i lavori si svolgessero in un clima sereno: i sostenitori delle tre candidature si sono distinti per correttezza nel comportamento e rispetto dei regolamenti. Un grazie ai presidenti, agli scrutatori e tutti gli altri che hanno lavorato nei due gazebo, per una intera giornata (dalle 8 alle 20), ed hanno consentito con il loro lavoro di realizzare, anche a Rossano, questo grande evento. Un ringraziamento anche ai tre candidati segretari che hanno dato vita a questo appassionato confronto ed hanno dimostrato che la politica quando è buona politica, riesce ancora a trasmettere partecipazione, riesce ad appassionare. Infine un augurio di buon lavoro al nostro nuovo segretario Matteo Renzi. A lui il compito, concluso questo momento di competizione, di riunire le migliori risorse presenti all’interno del Partito Democratico per non deludere i milioni di persone che, in maniera libera, oltre a determinare la sua affermazione, hanno sancito la vittoria di tutto il popolo del Partito Democratico ma soprattutto, cosa più importante, specialmente in un periodo critico come quello attuale economico, sociale e di valori che stiamo attraversando che porta alla disaffezione dei cittadini verso la politica, hanno determinato la vittoria della democrazia

(fonte: comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.