1° Premio Città di Corigliano Rossano, successo di pubblico

premio corigliano rossano

Grande successo di pubblico e di presenze: obiettivo raggiuntoEntusiasmo tra gli organizzatori che già guardano alla edizione del prossimo anno. Nasce sotto una buona stella il1° Premio Città di Corigliano-Rossano “UNICO CIELO DI STELLE”. Tra Arte, Moda ed Eccellenze…”, voluto dall’Associazione internazionale Centro Arte Club, unitamente al Comitato Un CO-RO di Si – Piragineti e con il supportodell’Osservatorio permanente sulla gestione e gli effetti della fusione, le associazioni “Con-Tatto” e “Il Sasso nello Stagno”. L’evento ha avutoil patrocinio della Presidenza del Consiglio della Regione Calabria e del Comune di Corigliano-Rossano, 

Sede prescelta la centralissima piazza principale di Piragineti, già luogo lo scorso anno della nota manifestazione Miss & Mister Fusione Corigliano-Rossano.

Enzo Costanza, Deborah Ferraina e Demo Mura

Ancora una volta si conferma brillante la co-conduzione affidata a Deborah Ferraina e Demo Mura, affiancati daEnzo Costanza show-man cabarettista ed ex inviato di Striscia La Notizia, e i suadenti tocchi di violino del Maestro Francesco Greco.

Francesco Greco

La scioltezza delle modelle, acconciate dal centro bellessere di Anna Celestino, che hanno indossato le manifatture dell’arte orafa del giovane Maestro Domenico Tordo, a cui va il merito di aver realizzato i premi su foglia d’argento a sbalzo da un dipinto lavorato dal presidente del centro culturale Arte Club Ercolino Ferraina raffigurante il Castello di Corigliano e la Chiesa di San Marco e che testimonia la famosa leggenda del “lenzuolo” oggi fortunatamente culturalmente superata.

Domenico Tordo con i conduttori

La presenza della reginetta dello scorso anno, Miss Fusione Laura Bauleo, vero orgoglio territoriale, che è giunta tra le 50 finaliste nazionali di Miss Mondo.

Sul palco Laura Bauleo

Lo staff mira a storicizzare l’avvenimento. 11 i premiati individuati tra i vari settori della società civile, mediante un lavoro di monitoraggio tendente a valorizzare talenti ed eccellenze, quale giusto riconoscimento incentivante.

La targa

Ricordate le tragedie di Genova e di Civita con un minuto di silenzio, un momento emozionante di cordoglio e di rispetto nei confronti delle vittime e dei loro familiari.

Gli organizzatori sul palco

Il presidente del Centro Arte Club e direttore artistico Ercolino FERRAINA, ha espresso la più assoluta soddisfazione per l’indice di gradimento raggiunto in questa prima edizione e guarda al futuro con entusiasmo e ottimismo, chiamando in causa le istituzioni affinché sostengano con maggiore forza un evento che valorizza le culture, le esperienze, le peculiarità e i talenti dell’intera Calabria. In linea il presidente del comitato “UN CO-RO DI SI” – Piragineti Giovanni RUGNAche ha sottolineato il lavoro svolto da tutte le componenti, ringraziando le istituzioni e i privati che hanno sostenuto l’iniziativa. «Si lavora già per il prossimo anno – ha aggiunto – partendo sempre da Corigliano Rossano e guardando all’intero territorio regionale in un’ottica di sinergia e lungimiranza in prospettiva di sviluppo futuro».

Il presidente dell’Osservatorio sulla gestione e gli effetti della fusione Vincenzo FIGOLI, si è soffermato sulla portata e sulla straordinaria importanza della manifestazione che negli anni a venire assumerà ancor di più caratteristiche considerevoli, utile quindi a dare visibilità alle enormi potenzialità economiche, culturali, ambientali e di risorse umane di un territorio che, oggi unito, potrà godere di una prestigiosa vetrina che ne accompagnerà la crescita e lo sviluppo.   

L’ELENCO DEI PREMIATI:

Luigia Granata– stilista, artista cosentina, esperta in cromoterapia e psicologia del colore, vanta esposizioni in mostre permanenti a New York negli USA, e a Montreal in Canada. La sua prossima collezione è dedicata al Codex Purpureus Rossanensis.

La premiazione di Luigia Granata

Antonio Capalbo –imprenditore, titolare del Casino Caruso, per le idee e la caparbietà nell’avere investito nel settore del turismo e dello sviluppo delle alternative, riservate al divertimento dei giovani, dando vita a strutture di successo come il White Casino Caruso.

Alfonso Aversente– alla memoria del commendatore Giorgio Aversente, figura dalle spiccate capacità manageriali evidenziate nella molteplicità dei campi di attività socio-economiche, diversificate per settore.

La premiazione di Aversente e Capalbo

Franco Sergio – presidente della prima commissione affari istituzionali della Regione Calabria, per l’impegno profuso nelle sedi istituzionali a favore della fusione degli ex comuni di Corigliano e di Rossano.

Giuseppe Graziano– politico, quale giusto riconoscimento per aver presentato la legge regionale 2 febbraio 2018, n.2, di istituzione del Comune di Corigliano Rossano. È attualmente presidente nazionale del movimento “Il Coraggio di Cambiare l’Italia”.

La premiazione di Giuseppe Graziano

Giovanni Acri –imprenditore, da 4 generazioni l’impresa produce e trasforma le olive in pregiati oli, attraverso una filosofia produttiva improntata allo studio delle esigenze del consumatore secondo le più moderne e sofisticate tecniche di lavorazione.

La premiazione di Acri

Fabio Pugliese –presidente associazione “Basta vittime sulla SS 106”, per aver fondato l’associazione con lo scopo di fermare la strage lungo la statale denominata “strada della morte”. Promuove e sensibilizza sulla tematica ottenendo importanti risultati.

La premiazione di Fabio Pugliese

Natale Gallo– imprenditore, produce diverse qualità di agrumi e, in particolare, in chiave pionieristica mira al mercato dei melograni di varietà israeliana e californiana, prodotto moderno, che risponde alle attuali esigenze di mercato.

La premiazione di Natale Gallo

Raffaele Senatore– imprenditore nel settore della vitivinicoltura. L’azienda è dotata dei più innovativi sistemi di vinificazione di macchinari enologici di nuova concezione. Prodotto suddiviso in DOP Cirò e IGP Calabria.

La premiazione di Raffaele Senatore

Osvaldo De Falco – per le idee innovative apportate mediante il progetto Biofarm, volto a bypassare l’attuale contorta filiera agroalimentare, consentendo grazie all’uso della tecnologia e della digitalizzazione di mettere in contatto diretto il produttore di cibo sostenibile con chi lo porta in tavola.

La premiazione di De Falco

Elia Diaco –angiologo, da sempre alla ricerca di soluzioni e di tecniche all’avanguardia della medicina vascolare, si occupa prevalentemente di doppler, ecodoppler e color-doppler vascolare scleroterapia e scleromousse ecoguidata.

A consegnare gli attestati di riconoscimento: Anna Rita Cicolini(Comitato Co-Ro di Si –Matassa)- Giuseppe Pacenza(Osservatorio permanente sulla gestione ed effetti della fusione), Giovanni Rugna(Comitato Co-Ro di Si- Piragineti), Anna Celestino (Centro Bellessere).

 

UFFICIO STAMPA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *